Pokemon Go allunga la vita

E’ quanto sostiene uno studio pubblicato sul Journal of Medical Internet Research di dicembre 2016 da un ricercatore dell’università di Stanford e due ricercatori Microsoft, che hanno incrociato l’utilizzo dell’applicazione di realtà aumentata Pokemon Go con i dati rilevati dai contapassi indossati negli Stati Uniti, rilevando che gli utenti di Pokemon Go hanno registrato un significativo incremento dell’attività motoria sia rispetto ai loro dati storici precedenti al lancio dell’app che rispetto chi non ha utilizzato l’app. La conclusione è che questo incremento dell’attività motoria da parte di una base utenti molto ampia abbia portato ad un misurabile incremento della durata media della vita sull’intera popolazione americana.

Trovate l’articolo completo al seguente link:

https://www.jmir.org/article/viewFile/jmir_v18i12e315/2

Pokemon Go non è certo la prima applicazione di gioco che ha contribuito a migliorare la forma fisica dei suoi utilizzatori: il primo caso molto noto è stato quello di Nike Plus, app sviluppata da Nike proprio per rendere il running più motivante per i suoi clienti attraverso misurazioni, obiettivi e competizioni, seguita da Zombie Run, che stimola a correre per sfuggire all’inseguimento di Zombie virtuali. Al di là di una valutazione quantitativa precisa dell’incremento del numero di passi e dell’allungamento della vita, certo è che Pokemon Go, inducendo a camminare, ha portato benefici alla forma fisica dei suoi utilizzatori ed è stato nel 2016 un fenomeno talmente grande da portare verosimilmente risultati misurabili anche su grande scala.

Rispondi